Salta al contenuto

Regole CUP


 


 

1. Premessa 
2. Obiettivo 
3. Comunicazione 
4. Elenco delle prestazioni gestite
5. Elenco delle strutture eroganti 
6. Modalità di gestione delle agende 
7. Modalità operative 
8. Accesso alla prenotazione 
9. Caratteristiche della richiesta della prestazione 
10. Contenuti della prenotazione 
11. Equità dell'accesso 
12. Trasparenza 
13. Ticket sanitario 
14. Annullamento della prenotazione 
15. Erogazione della prestazione

1. Premessa

Per Centro Unificato di Prenotazione (CUP) si intende la presenza di un sistema di automazione che consente la visibilità della disponibilità e la possibilità di prenotare le prestazioni sanitarie ambulatoriali effettuabili presso la struttura erogante.

2. Obiettivo

Scopo del presente documento è delineare le modalità di funzionamento del CUP.

3. Comunicazione

Le attività di comunicazione relative al CUP verranno effettuate esclusivamente attraverso il sito web dedicato, raggiungibile all'indirizzo internet "http://www.napoli2nord.it".

4. Elenco delle prestazioni gestite

In base all'analisi condotta sulla distribuzione delle prestazioni ambulatoriali per tipologia, si è ritenuto opportuno identificare tre aree di intervento:

  • area delle visite specialistiche;
  • area della diagnostica strumentale;
  • area della diagnostica per immagini.

L'attività del CUP riguarda esclusivamente la fase di prenotazione al primo accesso alla struttura.
Le fasi successive sono delegate al personale sanitario delle unità organizzative aziendali coinvolte nel percorso diagnostico e terapeutico del paziente.
L'elenco delle prestazioni gestite dal CUP sarà aggiornato periodicamente.

Non sono gestiti dal CUP:

  • i ricoveri e gli interventi chirurgici programmati;
  • le prestazioni e i ricoveri svolti in regime di emergenza e/o urgenza;
  • le prestazioni oggetto di programmi di screening e gli esami chimico-clinici.

5. Elenco delle strutture eroganti

L'elenco delle strutture ambulatoriali che erogano prestazioni gestite dal CUP sarà aggiornato dinamicamente e comunicato.
 

6. Modalità di gestione delle agende

La responsabilità esclusiva di gestione delle agende ambulatoriali delle strutture eroganti è attribuita ai rispettivi Responsabili delle Unità Operative dell'ASL Napoli 2 nord.
Questi ultimi, direttamente o per tramite di personale aziendale eventualmente delegato, avranno il compito di configurare e mantenere aggiornate le proprie agende ambulatoriali.
In particolare, attraverso l'infrastruttura applicativa del CUP e relativamente all'ambito organizzativo di appartenenza, avranno i seguenti privilegi operativi :

  • creazione e gestione dell'agenda ambulatoriale;
  • attribuzione e gestione dell'elenco delle prestazioni erogate e relativa schedulazione;
  • gestione o sospensione, anche temporanea, dell'agenda ambulatoriale con possibilità di riprenotazione degli appuntamenti già registrati sul sistema.

7. Modalità operative

L'attività del CUP riguarda esclusivamente la fase di prenotazione al primo accesso alla struttura.
Il CUP opera tramite prenotazione effettuata presso gli sportelli abilitati.
Eventuali altre modalità di accesso al sistema saranno comunicate.

8. Accesso alla prenotazione

Il CUP prenota su sistema informatico. 
L'accesso al sistema è garantito senza soluzione di continuità, con livelli di servizio che sono oggetto di comunicazione.
Si rivolgono al CUP i Cittadini maggiorenni con prescrizione del Medico di Medicina Generale, Pediatra libera scelta o degli Specialisti Ambulatoriali ed Ospedalieri.
L'ASL Napoli 2 nord assicura la necessaria assistenza telefonica agli utenti che desiderano effettuare la prenotazione delle prestazioni ambulatoriali attraverso un numero telefonico dedicato, con modalità che sono oggetto di comunicazione. 
I Medici di Medicina Generale, i Pediatri di libera scelta e gli Specialisti Ambulatoriali ed Ospedalieri, accreditati al sistema, possono effettuare direttamente la prenotazione delle prestazioni per i propri assistiti.
L'ASL Napoli 2 nord garantirà anche la possibilità di effettuare la prenotazione delle prestazioni ambulatoriali attraverso l'implementazione di un sistema di prenotazione distribuito sul territorio.
Le modalità di questo servizio saranno oggetto di comunicazione.

9. Caratteristiche della richiesta della prestazione

La richiesta di prestazione deve essere emessa attraverso l'esclusivo utilizzo della Ricetta Unificata, compilata con appropriatezza, rispettando cioè le indicazioni cliniche per le quali si è dimostrata efficace, nel momento giusto e secondo le più opportune modalità.
La richiesta può contenere i criteri di priorità, onde poter essere espletata, quando possibile, entro tempi appropriati alle necessità di cura, secondo i seguenti codici:

  • codice U, "urgente", si tratta di prestazioni che non richiedono l'accesso al Pronto Soccorso ma che devono essere erogate entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui è stata effettuata la prescrizione;
  • codice B, "breve", assegnato alle prescrizioni da soddisfare entro 10 giorni dalla richiesta;
  • codice D, "differita", identifica le visite specialistiche da effettuare entro 30 giorni e gli accertamenti diagnostici da condurre entro 60 giorni;
  • codice P, "programmata", sono prestazioni che devono essere soddisfatte entro 180 giorni dalla richiesta.

10. Contenuti della prenotazione

All'atto della prenotazione vengono registrate obbligatoriamente le seguenti voci:

  • numero progressivo
  • data e ora della prenotazione
  • generalità complete del richiedente, ed in particolare: 

    a) nome e cognome
    b) sesso 
    c) data nascita 
    d) cod. fiscale/sanitario
    e) stato civile 
    f) cittadinanza (nazione)
    g) luogo di nascita 
    k) luogo di residenza  
    i) asl di appartenenza
    j) indirizzo 
    k) CAP
    l) recapito telefonico cellulare e/o indirizzo di posta elettronica;
     
  • tipo di prestazione richiesta, classificata secondo il nomenclatore tariffario regionale;
  • eventuale codice di esenzione del ticket sanitario;
  • generalità e codice del medico proponente;
  • data della ricetta;
  • codice della ricetta;
  • eventuale indicazione della priorità attribuita alla prestazione.

11. Equità dell'accesso

La prenotazione viene effettuata garantendo l'equità seguendo:

  • l'ordine cronologico;
  • l'ordine delle priorità cliniche in relazione ai bisogni del paziente, utilizzando soluzioni quali i percorsi diagnostico-terapeutici che saranno identificati dalla Direzione Sanitaria Aziendale e comunicati.

Il CUP propone:

  • la data di prima disponibilità utile, data di disponibilità della prestazione in un ambulatorio dell'Azienda che l'utente può accettare o rifiutare per un'altra data;
  • la data utile per l'utente, data gradita dall'utente.

L'utente ha l'obbligo di comunicare l'eventuale rinuncia alla prenotazione.

12. Trasparenza

Le notizie sulle prenotazioni delle prestazioni gestite dal CUP e i relativi tempi di attesa sono oggetto di tempestiva comunicazione.
L'AOUP si impegna inoltre a comunicare:

  • il ritardo nell'attivazione del servizio di prenotazione unificato di alcune prestazioni di primo accesso indicandone anche la motivazione e il responsabile del procedimento;
  • l'eventuale sospensione del servizio CUP, indicandone anche le cause;
  • la più ampia selezione delle notizie relative al servizio di prenotazione delle prestazioni ambulatoriali di primo accesso.

L'AOUP assicura la gestione dei reclami relativi al CUP attraverso lo strumento di comunicazione adottato implementando anche uno spazio di discussione moderato aperto agli utenti registrati sul sistema.

13. Ticket sanitario

Successivamente alla registrazione della prenotazione, viene rilasciato un documento di prenotazione con la data e l'ora dell'appuntamento, eventuali consigli ed avvertenze in relazione al tipo di prestazione richiesta, le modalità per l'eventuale disdetta dell'appuntamento e un codice identificativo univoco da utilizzare anche per l'eventuale pagamento del ticket sanitario.
Le modalità di pagamento di quest'ultimo sono oggetto di comunicazione.

14. Annullamento della prenotazione

L'utente ha l'obbligo di comunicare al CUP l'eventuale rinuncia alla prenotazione almeno sette giorni prima della data prevista, annullando l'appuntamento.
L'annullamento deve essere effettuato con le medesime modalità adottate per la prenotazione.
La mancata comunicazione della rinuncia comporta l'applicazione di una sanzione, che sarà oggetto di comunicazione. 
L'utente che non avrà annullato un appuntamento sarà disabilitato dal sistema e non avrà la possibilità di accedere al CUP per una successiva prenotazione.

15. Erogazione della prestazione

I pazienti che hanno effettuato una prenotazione attraverso il CUP devono recarsi nella data e all'orario indicato presso la struttura dove verrà effettuata la prestazione.
Coloro che sono esenti dal pagamento del ticket sanitario possono accedere direttamente alla prestazione dietro presentazione della ricetta unificata del S.S.N. contenente la richiesta della prestazione e l'indicazione del codice di esenzione.
I pazienti non esenti, per accedere alla prestazione devono presentare la ricetta unificata del S.S.N. contenente la richiesta della prestazione ed essere in possesso dell'attestazione di pagamento del ticket sanitario.